23
SET
2015

NEWS 06/2015 – Formaldeide: nuova classificazione come cancerogeno di cat. 1/B

Formaldeide: nuova classificazione come cancerogeno di cat. 1/B
Il 24 marzo è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea il Regolamento (UE) 2015/491 del 23 marzo 2015 che conferma lo spostamento del termine del periodo transitorio per l’applicazione alla formaldeide della nuova classificazione come cancerogeno di categoria 1B al 01 gennaio 2016.
Da tale data dunque la Formaldeide sarà classificata non più come “sospetta cancerogena” bensì come
“cancerogena, 1/B”.
La data precedentemente prevista era il 01 aprile 2015: lo spostamento si è reso necessario in quanto il periodo transitorio previsto tra la pubblicazione del regolamento 605/2014 che ha sancito il cambio di classificazione e la data prevista per l’entrata in vigore è stato ritenuto troppo breve rispetto ad altri casi analoghi.
La nuova classificazione della Formaldeide, ai fini della vigente normativa in materia di sicurezza e salute sui luoghi di lavoro, fa scattare, nel caso di presenza/utilizzo di tale sostanza in ambito aziendale, l’applicabilità del Titolo IX Capo II Decreto Legislativo 9 aprile 2008 n. 81, ovvero le disposizioni relative alla “protezione da agenti cancerogeni e mutageni”.
In pratica, ove la Formaldeide sia presente e ci siano lavoratori esposti, bisognerà procedere a rivedere il Documento di Valutazione di Rischio secondo le indicazioni del Titolo IX del D.Lgs 81/08 (protezione da agenti cancerogeni e mutageni) e dare corso a tutti gli obblighi previsti (sistemi chiusi, eliminazione o riduzione del rischio, registro esposti, sorveglianza sanitaria …), tutto entro il 01 gennaio 2016.
Di seguito si citano alcuni tra i principali settori di impiego della sostanza:
- nella produzione di tessuti a livello industriale, come battericida;
- come additivo in alcune tinture tessili;
- per la conservazione di campioni di materiale biologico;
- per la produzione di polimeri e di vari composti chimici;
- per la produzione di resine utilizzate come laminati plastici, adesivi e schiume isolanti;
- per la conservazione di prodotti alimentari;
- come vernice collante di pannelli in legno di truciolato, nobilitato o MDF;
- nel trattamento di semi e nella disinfezione dei suoli;
- come disinfettante e intermedio chimico nell’industria della gomma;
- come solvente nell’industria chimica;
- come agente conciante;
- come anticorrosivo in trattamenti metallici;
- come intermedio chimico per carte speciali;
- come indurente per pellicole fotografiche;
- per la formazione di anime a caldo per fonderie.
Siamo a Vostra completa disposizione per l’esecuzione di monitoraggi ambientali finalizzati a determinare la concentrazione di Formaldeide aerodispersa in ambiente di lavoro, al fine di valutare per i lavoratori il grado di esposizione professionale a tale sostanza.